Da Londra a Bari con la Puglia nel cuore: assieme a Carlo nella cucina contemporanea di Sood

Pubblicato il 26 aprile 2022

Da Londra a Bari con la Puglia nel cuore: assieme a Carlo nella cucina contemporanea di Sood

Ecco un locale in cui poter passare tanti momenti diversi della giornata senza annoiarsi mai. Sood a Bari porta con divertimento una cucina ricercata in una delle vie più attive del centro. Il primo a proporre qui il brunch, una delle moltissime esperienze che assieme all’aperitivo rappresentano il trascroso professionale di Carlo. Con un progetto partito a Londra, sempre con un piede in Inghilterra e l’altro in Puglia, oggi Sood vi invita a gustare un menù contemporaneo dal mattino fino a tarda sera.
 

Carlo, puoi raccontarci la storia di Sood?

Sood è nato a Londra praticamente come street food pugliese, proponendo agli inglesi i panini con ragù di polpo o i panzerotti. Da lì abbiamo iniziato ad affittare dei Caffè di sera e mentre vendevamo panzerotti, si vendevano anche ticket per eventi serali. Quando questo ha preso piede, siamo passati a Old Spitalfields Market: un progetto di Nono Mendes che ha riunito 10 cucine di 10 nazionalità diverse per un contest di street food dove noi da italiani facevamo la pasta fresca. Nello stesso periodo ci occupavamo anche di catering e cene private, poi successivamente abbiamo gestito la cucina di un wine bar. Tutto per arrivare a Bari in pieno covid e poi aprire nel 2021.

Cosa cambia da Londra a Bari?

Cambia sicuramente la vicinanza con i prodotti. Qui si possono lavorare i prodotti che possiamo effettivamente avere dal territorio: dalle verdure al pescato locale. Cambia del tutto il contatto con ciò che si cucina, a Londra il cibo arrivava per ordini. A Bari invece abbiamo chi fa l’insaccato, chi ci offre le verdure del suo orto, oppure chi ci fornisce la carne podolica.
Sento, attraverso questa qualità, di poter offrire alla gente della mia città e ai turisti il bagaglio culturale che mi sono portato da Londra, sia a livello culinario che nel concept di impiattamento e abbinamenti.  
 

Quale ambiente si trova da Sood?

Il nostro è un locale piccolo, ma con molto carattere. Abbiamo scelto uno stile industriale e minimale, che intaccasse il meno possibile l’originalità del luogo. Infatti, ci troviamo in un palazzo antico del centro murattiano, per cui abbiamo deciso di lasciarlo il più possibile com’era, ad esempio conservando il pavimento in marmo o le volte alte.
Con l’arrivo della sera, poi, le luci si abbassano e la musica si alza. Da noi la musica è importante, infatti abbiamo anche una postazione per i vinili. Questo porta una clientela giovane o comunque giovanile ad avvicinarsi a noi nelle diverse ore della giornata.

Che tipologia di menù proponete?

Da Sood i clienti possono trovare un menù diverso: è composto da 15 piatti, tutti creati da noi, dove manca la struttura preimpostata dall’antipasto al dolce. Si tratta di una cucina contemporanea, ma casual, ideale per essere accompagnata da un cocktail o da un vino naturale. Abbiamo appreso molto dagli chef con cui siamo entrati in contatto, e abbiamo portato qui un’idea nuova molto vicina alle proposte dei ristoranti stellati. Qui si possono assaggiare tante piccole cose, pensate per essere condivise.
 

Quale piatto consigli a chi vi verrà a provarvi per la prima volta?

Sicuramente io consiglio sempre il supplì cacio e pepe o lo snack di salsiccia cruda podolica, il nostro simbolo. È un piatto che ricorda quei momenti in cui si andava con la mamma al macellaio di fiducia e si assaggiava il capo di salsiccia, solo che qui abbiamo innovato quest’idea proponendo uno snack con un sapore simile alla tartarre, dove nella salsiccia viene messo all’interno della nocciola, mayo alla mostarda e un disco di cetriolo agrodolce homemade.

Come cambia, da mattino a sera, il locale?

Diciamo che di mattina ci potremmo definire molto più un bistrot, perchè facciamo late breakfast e brunch dalle 10 fino alle 15:30. Invece a pranzo, dal martedì al venerdì, offriamo la possibilità di fare un pranzo con menù fisso a 12 euro. Nel pomeriggio e nella serata continuamo con aperitivo e snack bar. L’unione del food e del drink è il filo conduttore e rende Sood un posto speciale. Infatti, in tutti gli orari, un cliente può venire da noi anche senza sapere se vuole mangiare o bere: si accomoda e prova ad assaggiare qualcosa, in un coinvolgimento attivo.
 

Organizzate anche eventi?

Assolutamente sì. Abbiamo proposto poco tempo fa una cena a base di tapas spagnole, Spanish Supper Club. A breve proporremo il Tuesday Burger Night, appuntamento del martedì con birra, burger e patatine al costo di 15 euro. Ci sono molte idee in cantiere, come gli eventi a tema secondo una nazionalità o un prodotto particolare. La gente può seguire tutti gli aggiornamenti sulla nostra pagina instagram, informandosi così sul singolo evento.
 
Via Roberto da Bari 147
Tel: 3518192494.
Dal martedì alla domenica
10:00 - 01:00

  • BERE BENE
  • GLI ADDETTI AI LAVORI

scritto da:

Giorgia Granata

Pugliese per nascita, ma soprattutto per scelta. Vivo di giorno tra teatri, musica e arte, per poi finire in bellezza la serata con un calice di rosato. Non ho ereditato il talento di mia nonna in cucina, ma il buon gusto sì. Se c'è una cosa a cui non potrei rinunciare è proprio l'atmosfera che si crea attorno ad un tavolo!

IN QUESTO ARTICOLO
  • Sood

    Via Roberto Da Bari 147, Bari (BA)

POTREBBE INTERESSARTI:

Ecco quali sono le pizzerie preferite in Italia di 20 chef famosi (e perché)

Da provare in tutta Italia grazie alla nuova guida “Pizza & Cocktail” di Identità Golose.

LEGGI.
×