I 4 segreti della colazione perfetta secondo Rocco Calenda, maestro panificatore pugliese

Pubblicato il 19 maggio 2022

I 4 segreti della colazione perfetta secondo Rocco Calenda, maestro panificatore pugliese

La colazione è uno dei pasti più controversi della giornata: c’è chi la salta, chi si concede solo un caffè al volo e chi, invece, la celebra a dovere prendendosi tutto il tempo che serve per carburare. Noi perfezionisti del buon mangiare anche al mattino non facciamo alcuno sgarro, quindi cornetto, caffè e altri sfizi vanno gustati nel migliore dei modi. Abbiamo chiesto a chi di colazioni se ne intende, qual è la combinazione perfetta per un inizio di giornata indimenticabile. Rocco Calenda di Buccomino Bakery e Bistrot ci svela alcuni trucchi del mestiere.

1. Il cornetto si riempie al momento


Il cornetto è una delle brioches più amate al mondo e nella colazione all’italiana è imprescindibile. Soffice ma anche croccante quanto basta, è il segreto per nutrire corpo e anima sin dal mattino, ma bisogna saper scegliere quello giusto. Preferire un prodotto artigianale, realizzato secondo la ricetta tradizionale è la regola.
“È importante garantire al cliente un prodotto sempre fresco di giornata, bello da vedere, digeribile e rigorosamente da guarnire al momento. La farcitura istantanea permette di apprezzare al meglio la brioche che diventa, morso dopo morso, un unicum con la crema desiderata”. Da Buccomino non basta solo questo ma è necessaria anche la scelta, infatti un’ampia selezione di cornetti e sfoglie aiuta a mantenere alto l’umore che, si sa, al mattino non è mai il massimo. “Partiamo dal tradizionale cornetto che cambia negli impasti. Essenziale la tipologia classica, il pain au chocolat, sfoglie di ogni tipo e forma, arrivando fino all’opzione vegan per i più esigenti. Ogni giorno realizziamo 20 tipi di croissant diversi in modo da soddisfare anche gli amanti della colazione ritardataria e che alle 11 cercano conforto in un croissant e in un caffè”.
Seguire la tradizione anche al mattino? Chiaro, da Buccomino è famosissimo il cornetto sfogliato a forma di tubo, realizzato da sempre dal pasticciere Armando de Bonis, oggi la ricetta è diventata patrimonio del pastry chef del locale che tutte le mattine ce l’assicura.

2. Le colazioni migliori sono quelle sul divano o in giardino



Quanto conta l’atmosfera a colazione? Tutto, ecco perché godere di un ambiente raffinato ma non troppo impostato, con il giusto sottofondo musicale “sussurrato” rende la colazione piacevole. “Gli ospiti del nostro salotto si accomodano nella saletta in cui si snoda un grande divano dalle linee sinuose che stanno a simboleggiare proprio un abbraccio. Si tratta di un invito a stare con noi, ad apprezzare il nostro lavoro e a gustarselo a pieno”.
C’è chi ama fare colazione all’aperto, godendo dell’aria fresca mattutina e poterlo fare in un dehors curato e abbellito con fioriere e un tocco di creatività, è proprio ciò che ci vuole, soprattutto nelle calde mattine d’estate.

3. La folla al bancone è il contrario della buona colazione

Il risveglio può essere più o meno traumatico e trascinarsi in cucina per prepararsi la colazione non è sempre il massimo. Per questo tutti i giorni o solo a volte preferiamo che qualcun altro si prenda cura di noi. La colazione fuori casa fatta dove siamo a nostro agio è un ottimo modo per iniziare la giornata. Se a servircela è qualcuno che ha sempre un sorriso sulle labbra, disponibile e attento alle nostre esigenze, allora abbiamo davvero vinto.
“Un servizio sobrio, ordinato, soprattutto discreto e sorridente è uno dei nostri punti di forza. Ogni problema va lasciato a casa perché da Buccomino sia gli ospiti che il personale deve saper stare bene.” Prima di prendere il nostro caffè assicuriamoci di fare colazione in un posto dove il buon umore è sempre di casa.

4. Il cornetto col cappuccino va preso vuoto


Ma qual è il perfetto matching per la colazione per chi, ogni giorno, è dalla parte del servizio? Secondo Rocco è “un cappuccino con crema di latte montata ad arte in cui tuffare un cornetto fragrante, rigorosamente vuoto. Solo così apprezzare la parte artigianale del lavoro di un pastry chef diventa gustosamente piacevole”. Insomma, per questi e altri consigli su come godersi la vita, citofonare Buccomino.



Buccomino bistrot Corso Umberto I, 204C - Spinazzola (BT). T:  0883681862
Servizio fotografico a cura di Claudia Amato. Foto cover di Betty Subrizi su Unsplash

  • SWEET HOUR

scritto da:

Serena Leo

Amo raccontare il vino e il cibo, mia croce e delizia. Sono costantemente alla ricerca di proposte gourmet “sartoriali” esaltanti. A tavola, come nella vita, desidero che il mio calice sia sempre pieno e che i commensali siano allegri e appassionanti.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

​Ecco la classifica dei 10 parchi nazionali più belli d’Europa

“Quelli che...” vacanze all'insegna della natura e all’aria aperta.

LEGGI.
×