Antò, fa caldo! Cosa vogliono mangiare gli italiani d’estate, i piatti e i ristoranti che andranno

Pubblicato il 14 giugno 2022 alle 11:25

Antò, fa caldo! Cosa vogliono mangiare gli italiani d’estate, i piatti e i ristoranti che andranno

Vince la voglia di lasciarsi andare tra sole, onde, angurie e piatti a base di pesce per un’estate senza pensieri. Anche a tavola.

Si, fa caldo. Si, si suda. Si, la pressione va giù. Si, d’estate abbiamo voglia di mangiare piatti che differiscono completamente rispetto gli altri mesi dell’anno. Via ad esotismi, ricerca maniacale di “leggero e fresco”, la combo magica, ma allora quali saranno i trend gastronomici dei prossimi mesi? Non sorprende, secondo un’indagine di TheFork, che il ristorante preferito in estate sia quello di pesce (42%), seguito dalla cucina mediterranea (14%) e regionale italiana (13%).

Mare, profumo di mare

I piatti più ordinati al ristorante in questa stagione sono infatti prevalentemente di mare: frittura, crudi, grigliate miste ma anche insalate di mare e naturalmente primi come spaghetti alle vongole, linguine ai ricci o risotto ai crostacei.

Unica pietanza che non conosce stagione è la pizza, che non manca mai di essere menzionata. Tra gli ingredienti estivi più amati prevalgono quelli freschi e di stagione: al primo posto l’anguria (35%), seguita da scampi e vongole veraci (32%), albicocche (24%) e pesche nettarine (20%).

Arancia e zafferano e vinci facile

Tra i piatti che iniziano a comparire nei menù dei ristoranti e che secondo gli utenti segneranno la prossima stagione troviamo il sushi rivisitato (35%), il crocchettone (15%) e il cannolo salato (28%). Invece tra le ricette più creative troviamo gambero avvolto in tagliolino fritto con salsa di avocado, riso carnaroli thè matcha e gambero di Capo Vaticano o ancora scialatiello curcuma e limone con stracciatella granella di pistacchio e gamberi viola marinati all’arancia e zafferano.


Foto di copertina by Jez Timms on Unsplash

  • NOTIZIE

scritto da:

Maggie Ferrari

I miei ricci parlano per me. Scatenata e bizzarra la notte, frenetica e in carriera di giorno. Toglietemi tutto ma non i miei apericena in centro e la malinconia del weekend, quando mi manca Milano.

POTREBBE INTERESSARTI:

10 consigli per un’estate sostenibile e contro lo spreco di cibo

Se lo spreco alimentare venisse ridotto del 50% entro il 2100, si potrebbe rimanere nel target di un aumento delle temperature di 2°C.

LEGGI.
×