​Le grandi mostre da non perdere in Italia nel 2022

Pubblicato il 13 gennaio 2022 alle 13:03

​Le grandi mostre da non perdere in Italia nel 2022

La ripartenza passa anche dall’arte, perché la cultura e la bellezza sono motori della crescita.

E il 2022 regala una serie di mostre da togliere il fiato, in tutta Italia. Mostre di respiro internazionale con grande profusione di mezzi e dipinti dai più famosi musei e collezioni del mondo. Protagonista Venezia dove inaugura la 59esima Esposizione Internazionale d’Arte - dal 23 aprile al 27 novembre 2022 (con preapertura il 20, 21 e 22 aprile) - diretta da Cecilia Alemani e intitolata “Il latte dei sogni”. Ma non solo, Venezia sarà anche la sede della grande retrospettiva dedicata all’artistar anglo-indiano Anish Kapoor. Ma andiamo per ordine… 

Torino

Vivian Maier 
Da febbraio le Sale Chiablese dei Musei Reali di Torino ospitano la mostra dedicata a una inedita Vivian Maier, una delle massime esponenti della street photography. L’esposizione con oltre 250 immagini, che giunge in Italia dopo una prima tappa che si è tenuta al Musée du Luxembourg a Parigi, si prefigge di raccontare aspetti sconosciuti o poco noti della misteriosa vicenda umana e artistica dell'artista.

Milano

Tiziano e l’immagine della donna: bellezza, amore, poesia
Una mostra dedicata all’immagine femminile che, a Venezia, nel Cinquecento acquista un’importanza forse mai vista prima nella storia della pittura. La mostra, realizzata in collaborazione con il Kunsthistorisches Museum di Vienna, includerà anche opere di Tintoretto, Veronese, Palma il Vecchio. 23 febbraio – 5 giugno a Palazzo Reale, Milano.

Joaquin Sorolla. Maestro della luce
Dopo il grande successo alla National Gallery di Londra, la prima grande mostra in Italia dedicata al maestro spagnolo della luce Joaquin Sorolla Y Bastida (1863-1923). 25 febbraio – 26 giugno a Palazzo Reale, Milano.

Chagall. Love and Life
La mostra "Chagall. Love and Life" al Mudec di Milano, ripercorre la vita inquieta e tormentata di Marc Chagall attraverso alcune delle sue opere più importanti, caratterizzate da un'espressività cromaticamente forte e al contempo tematicamente delicata. 16 marzo – 31 luglio al Mudec, Milano. 

Max Ernst. Bellezza e bizzarria
Pictor doctus, profondo conoscitore e visionario interprete della storia dell’arte, della filosofia e della scienza, la mostra presenta Max Ernst come umanista in senso neo-rinascimentale. Circa duecento le opere tra dipinti, sculture, disegni, incisioni, libri, gioielli provenienti da musei, fondazioni e collezioni private internazionali. 6 ottobre – 26 febbraio 2023 a Palazzo Reale, Milano.

Hieronymus Bosch e L’Europa meridionale
Un progetto espositivo che è frutto di una lunga e approfondita ricerca accademica. La mostra presenta Bosch quale creatore di visioni fantastiche in relazione alle tendenze del collezionismo del tempo e della ricezione artistica da parte del Rinascimento spagnolo e italiano. 9 novembre – 12 marzo 2023 a Palazzo Reale, Milano.

Brescia

Donne nell’Arte. Da Tiziano a Boldini
Oltre 90 capolavori che testimoniano come la raffigurazione della donna abbia rivestito un ruolo di primo piano nella storia dell’arte italiana, dagli albori del Rinascimento alla Belle Époque. 22 gennaio – 12 giugno a Palazzo Martinengo, Brescia.

Genova

Monet. Capolavori provenienti dal Musée Marmottan Monet di Parigi
Tutti provenienti dal Musée Marmottan Monet di Parigi, i 50 capolavori in mostra rappresentano alcune delle punte di diamante della produzione artistica di Monet e raccontano l’intera parabola artistica del Maestro impressionista, letta attraverso le opere a cui Monet teneva di più. 11 febbraio – 22 maggio a Palazzo Ducale, Genova.

Venezia

Surrealismo e magia. La modernità incantata
Una mostra sul rapporto tra il surrealismo e la magia. La prima grande mostra interamente dedicata all’interesse nutrito dai surrealisti per la magia, la mitologia e l’esoterismo. Un grande progetto internazionale che dopo Venezia farà tappa in Germania. 9 aprile – 26 settembre alla Collezione Peggy Guggenheim, Venezia.

Anish Kapoor 
Venezia ospiterà tra le Gallerie dell’Accademia e Palazzo Manfrin una grande mostra dedicata ad Anish Kapoor (Mumbai, India, 1954), a cura di Taco Dibbits. La retrospettiva ripercorrerà i momenti più significativi della carriera del celebre artista; saranno inoltre presentati lavori inediti. 20 aprile - 9 ottobre alle Gallerie dell’Accademia e Palazzo Manfrin, Venezia.

La Biennale di Venezia
La 59esima Esposizione Internazionale d’Arte si svolgerà dal 23 aprile al 27 novembre 2022 (con preapertura il 20, 21 e 22 aprile), diretta da Cecilia Alemani. La Biennale – che come di consueto presenterà le Partecipazioni Nazionali con proprie mostre nei Padiglioni, ai Giardini e all’Arsenale, oltre che nel centro storico di Venezia, con alcuni eventi collaterali – si intitolerà Il latte dei sogni/The Milk of Dreams, da un libro di Leonora Carrington. 

Padova

Dai Romantici a Segantini. Storie di lune e poi di sguardi e montagne. Capolavori dalla Fondazione Oskar Reinhart
Un viaggio nuovo e affascinante attraverso opere di grande bellezza, entro una pittura che dalla strepitosa modernità dei paesaggi di fine Settecento in Svizzera di Caspar Wolf, che quasi anticipa Turner, arriva fino a Segantini. 29 gennaio – 5 giugno al Centro San Gaetano, Padova.

Trieste

Monet e gli impressionisti in Normandia
Al Museo Revoltella di Trieste un eccezionale corpus di oltre 70 opere che racconta il movimento impressionista e i suoi stretti legami con la Normandia. Sul palcoscenico di questa terra, pittori come Monet, Renoir, Delacroix e Courbet. 4 febbraio – 5 giugno al Museo Revoltella, Trieste.

Firenze

Donatello. Il Rinascimento 
Dal 19 marzo al 31 luglio Firenze dedicherà una grande mostra su Donatello nelle due sedi di Palazzo Strozzi e del Museo Nazionale del Bargello. Curata da Francesco Caglioti, la rassegna è stata presentata come “una mostra storica e irripetibile”. Obiettivo è ricostruire il percorso artistico di uno dei maestri più importanti e influenti dell’arte italiana di tutti i tempi ponendolo a confronto con capolavori di artisti come Brunelleschi, Masaccio, Andrea Mantegna, Giovanni Bellini, Raffaello e Michelangelo.

Roma

Pier Paolo Pasolini 
Per i cento anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini, tre istituzioni romane hanno organizzato da marzo la mostra TUTTO È SANTO, che coinvolgerà Palazzo delle Esposizioni, Palazzo Barberini e il Museo MAXXI per raccontare la vita e l’opera del celebre scrittore, regista e drammaturgo, e l’Italia del secondo dopoguerra.

Viola, Jago e Van Gogh a Paalazzo Bonaparte
Il romano Palazzo Bonaparte, la cui riapertura è attesa per marzo, prevede una serie di mostre che spaziano dal contemporaneo alla pittura post-impressionista: Bill Viola, con una mostra in 10 installazioni curata dalla moglie e artista Kira Perov, Jago, il giovane scultore Jacopo Cardillo tanto amato dai social, e Van Gogh, a ottobre 2022.


Foto di copertina di StockSnap
Foto nel testo di ajs1980518

  • NOTIZIE

scritto da:

Mariagiovanna Bonesso

Una mamma tacco 12? Anche un paio di ballerine Prada vanno bene, ideali per (rin)correre (il pargolo). Non ho smesso di "fare cose e vedere gente", coltivare la mia passione per arte, design, fotografia e moda, of course. A sdoppiarmi ancora non riesco, ma un Hugo cocktail e un cigarillo Cohiba mi ridanno i superpoteri istantaneamente.

POTREBBE INTERESSARTI:

​I migliori cuochi, camerieri e pizzaioli premiati a Emergente 2022

Le finali si sono svolte presso ALMA, la più importante scuola di alta formazione dell'ospitalità in in Italia.

LEGGI.
×