Bollicine, contaminazioni ed eccellenze per il nuovo bistrò by Maradona (sì, proprio Lui!)

Pubblicato il 26 aprile 2022

Bollicine, contaminazioni ed eccellenze per il nuovo bistrò by Maradona (sì, proprio Lui!)

Il nuovo bistrò del relais Duca di Dolle è plasmato sulla cucina creativa di chef Maradona Youssef e dalle eccellenze del territorio. Per vivere un'esperienza sensoriale nella rigenerante cornice di Rolle, lì dove nascono e crescono le pregiate uve che diventano "nettare" di Prosecco Conegliano Valdobbiadene DOCG. 

Duca di Dolle incarna il nostro desiderio di assaporare la vita nella maniera più olistica del termine: niente eccessi ma eccellenza, un lusso rispettoso della storia e il legame forte con la natura alla riscoperta dei suoi doni, primo fra questi il Prosecco di Conegliano Valdobbiadene DOCG prodotto con amore al 100% da uve proprie. Un microcosmo che abbraccia la tenuta e il relais facendosi inevitabilmente custode di bellezza e di memoria. Da riverberare negli anni a venire tenendo lo sguardo sempre rivolto al futuro. Ed è proprio da questa liason vincente tra radicamento nel territorio e la volontà di stare sempre un passo avanti che nasce il Duca di Dolle bistrò by Maradona. Una fucina di creatività e rispetto della materia prima che coinvolge chef Maradona Youssef come creatore dell'intera offerta gastronomica e business patron. 


"Il cibo al Duca di Dolle bistrò by Maradona deve essere sano e nel contempo buono, bello e deve suscitare attrazione e curiosità grazie ai sui colori, profumi, aromi e alla sua forma".

Chi è Chef Maradona Youssef

Il suo nome, ormai entrato di diritto nel firmamento degli chef più celebri d'Italia, non vi sarà nuovo. Merito della partecipazione a Masterchef Italia e della successiva esperienza come consulente nel campo della ristorazione a fianco dello chef Bruno Barbieri che gli spalanca le porte dell'alta cucina in Italia e all'estero. Ma l'imprinting del cuoco di origini libanesi, lo stesso che ritroverai nella cucina del Duca di Dolle bistrò by Maradona, ha origini più lontane. Nato nel nord del Libano, in un piccolo villaggio immerso tra le colline che ricordano la cornice naturale di Duca di Dolle, Maradona Youssef impara sin da piccolo che gli alimenti sono frutto del sole, della terra e dell'acqua, riconoscendo loro un grande valore.

"Ricordo ancora la nonna che, quando ero piccolo, tornava a casa con un sacco di erbette di tutti i tipi, più di venti varietà tutte da sistemare. Era proprio lei a spiegarmi il gusto e la vita". 

La sua curiosità lo porta a trascorrere intere giornate in cucina con nonna e mamma, carpendo così i segreti più intimi della “vita” degli ingredienti. Poi la Francia, Trieste e l'inizio di una luminosa carriera che lo trasforma in uno chef imprenditore, consulente e socio di oltre 20 start up di ristoranti, sia nazionali che internazionali. 

Cosa aspettarsi dal Duca di Dolle bistrò by Maradona 

Una valanga di sorprese che conducono lungo un viaggio alla scoperta dei migliori produttori locali in partenza da Rolle e arrivando a toccare territori esotici ed inesplorati attraverso contaminazioni curiose mai provate prima. Le ricette della tradizione (ri)vivono di colori e sapori internazionali fondando un nuovo concetto di cucina basato sul "km vero oltre al km zero": le materie prime locali si esaltano in connessione alle diverse culture culinarie in una sinfonia orchestrata dallo chef.

“Km vero oltre a quello zero perché l'autenticità di un prodotto è importante tanto quanto lo è la sua vicinanza. La verità sta nel cuore di chi lo produce. Per questo è importante conoscere le persone che ci lavorano prima di usare il prodotto in sé”.

Tanto sapore? Un'esplosione. Ma rispettosa del prodotto, lavorato nella maniera meno invasiva possibile, e delle sue proprietà nutrizionali. Quella del Duca di Dolle bistrò by Maradona è una cucina sana e attenta alle esigenze alimentari di tutti, per questo ancora più godibile. C'è il rispetto della filiera - accorciata al massimo dai rapporti diretti dello chef con i produttori - e della natura circostante che dona eccezionali frutti, anche presidio Slow Food.

Cosa trovare al Duca di Dolle bistrò by Maradona, in pratica.

Nessun momento della giornata viene lasciato indietro: colazione, brunch, pranzo, merenda, aperitivo e cena portano la forma di chef Maradona Youssef con una proposta dedicata. E ognuna di queste riserva degli assi nella manica. Ad esempio a colazione regnano le uova: preparate in tutte le varianti possibili - anche poché e a bassa temperatura - che siano delle galline felici di Duca di Dolle, oppure di anatra, oca, o quaglia. Si pescano direttamente dal grande cesto posto al centro del tavolo per la colazione, un gesto di condivisione e contatto con la terra che la dice lunga sulla filosofia di cucina dello chef. Il brunch ne è la sua espressione più alta, come tradizione libanese vuole.

“La cucina che porto al bistrò è il riflesso di me stesso oggi, ora, adesso. I tavoli vuoti con un solo piatto non piacciono, soprattutto all'inizio del pasto. Mi piace condividere tanti piccoli assaggi, mi piace vedere le mani dei commensali intrecciarsi tra di loro. Mi piacciono l'apertura, l'allegria e l'unione che si creano  a tavola”.

Anche il pranzo e la cena iniziano con una buona dose di convivialità: immagina una ricca selezione di amuse bouche che colora il centrotavola. Un elegante banchetto che solletica l'appetito schierando i vegetali di stagione e i bocconcini marinati. Per citarne alcuni: Melanzana ripiena di ceci, cipolla e menta con salsa di pomodoro caramellato; Hamburger di funghi al contrario; Alici agrodolci e pepe rosa; Orata alle spezie piccanti e noci. 

Le insalate riprendono la parte vegetale, mentre primi e secondi raccontano il matrimonio d'amore tra le colline patrimonio Unesco e i sapori internazionali. Dalla Tagliatella del giorno dopo al ragù di lepre gratinata, fondente di formaggio imbriago, cicoria di campo, polveri vegetali e melassa di melograno alla Trota salmonata di laghetto di Sottoriva con glassa al sommaco e patate al cartoccio. Chiudono i dolci, completamente fatti a mano, ancora una volta espressione della vita gastronomica dello chef: il Tiramisù di casa Duca di Dolle i Maamoul al dattero


"Duca di Dolle bistrò sarà un viaggio alla scoperta della centralità del cibo, che nella sua qualità, nei suoi abbinamenti, nella sua modalità di cottura, nelle caratteristiche della sua storia originaria, una volta introdotto apporta una "informazione" lontanissima del semplice concetto del mangiare per conforto, divenendo così delle molecole di benessere psicofisico, una risposta istintiva di vero piacere invece che dipendenza".

Il pairing d'eccezione che non ti aspetti

Le creazioni del bistrò vengono consigliate in abbinamento ad una fine bollicina Duca di Dolle, oppure ad uno dei cocktail signature creati in esclusiva dal guru della miscelazione Samuele Ambrosi integrando il Prosecco di Conegliano Valdobbiadene DOCG Duca di Dolle nella mixology contemporanea. Che ne pensi di un Baby Doll? Prosecco Superiore DOCG extra dry, gin e bergamotto. 

Relais Duca di Dolle
Strada Provinciale 152 152, Cison Di Valmarino (TV)
Tel: 0438975809.

  • GLI ADDETTI AI LAVORI
  • BISTROT

scritto da:

Martina Tallon

Amo mangiare ma sono sempre a dieta, non riesco mai a stare ferma anche se alla guida sono un pericolo, adoro andare per locali però sono un po' tirchia. Le contraddizioni sono il mio pane quotidiano: mai prendersi troppo sul serio.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

La classifica dei migliori resort in Italia, così per sentirsi già in vacanza

La Top 10 dei World's Best Awards di Travel + Leisure.

LEGGI.
×