10 locali di Roma per la “ciccia” da intenditori

Pubblicato il 11 maggio 2022

10 locali di Roma per la “ciccia” da intenditori

Carni particolari, griglia e brace, barbecue e fiorentine monstre. Gli appassionati di ciccia della Capitale hanno parecchio da divertirsi e da rosicchiare

Attenzione! Contenuto non adatto a vegetariani, vegani e simili. Contiene una quantità di "ciccia" da far invidia alla macelleria con maggior scelta. Sì, perché non di solo pasta vive il romano. E stanco di carbonara e cacio e pepe, non disdegna - si fa per dire - tagliate, bistecche, filetti di Angus o tartare. E se con i primi piatti si conoscono le straordinarie potenzialità nostrane, forse con la carne si parte per una sorta di viaggio culinario alla ricerca del vero amore. O del sapore che, appena provato, non riusciamo più a dimenticare. Meglio ancora, della specialità che, se possibile, vorremmo mangiare per il resto della vita. A questo punto, dunque, non resta che allenare denti e stomaco e tuffarsi in un giro del mondo intorno alla carne. Quella buona, genuina e cucinata con maestria. In grado di far fuoco e fiamme. Letteralmente.

Per mangiare all’ombra del Colosseo

A Roma c'è un posto che ha fatto del Black Angus la sua ragione di vita. Se credete stia esagerando, sicuramente non siete mai andati all'Ornelli Black Angus. Sorge in via Merulana e, sarà per la posizione a due passi dal Colosseo, ma in questa steakhouse si respira un'altra aria. L'ambiente è curato e moderno, mentre la musica jazz dà una nota internazionale al locale, sapientemente gestito da Nicola Ornelli. Parola d'ordine specializzazione: le bistecche sul menù hanno nomi ben diversi da quelli che è possibile trovare nelle comuni bisteccherie romane. Solo Black Angus selezionato, d'eccellenza a livello mandiale! Oltre alla volontà di puntare su una singola razza bovina - tra le più apprezzate al mondo - nella preparazione c'è indiscutibilmente qualcosa di speciale, un vero segreto che lo staff custodisce senza alcuna intenzione di farselo sfuggire. Si tratta della cottura, ribattezzata "sixstep" poiché attraversa sei diversi passaggi prima del risultato. Sbalorditivo, a giudicare dalle recensioni.
Ornelli Black Angus Steakhouse. Via Merulana, 224 – Roma. Tel. 064872788

La casa della carne a Monterotondo

Il Dupon Meat House si considera "la casa della carne". E se è vero che la convinzione possa rivelarsi, alle volte, un'arma a doppio taglio, questo non è di certo il caso. Aperto dal 2007 in zona Monterotondo, si è specializzato nella carne - rigorosamente frollata - soltanto dopo anni dedicati invece a panini di ogni genere. È stata la passione per il cibo a spingerli verso un'offerta più ampia che continua a conquistare cuore (e stomaco) dei numerosi ospiti che ogni giorno riempiono la struttura. Dire che la proposta è variegata non basta. Il frigo di frollatura presenta oltre 24 tipi di carni diverse! Interessante la formula dell'aperibrace, al costo di 10 euro e disponibile dalle 18 alle 20. Anche il Dupon Meat House ha un'arma nascosta: il forno Josper, proveniente dalla Spagna e al centro dell'esperienza culinaria di ogni carnivoro in visita.
Dupon Meat House. Via dello Stadio, 37 – Monterotondo RM. Tel. 0697243703

Se la carne ti piace (anche) cruda

Dal filetto alla tartare il passo è breve. Soprattutto se sei a Roma e ti ritrovi in zona Centocelle e, in particolare, davanti a Fassangue. Il locale ha deciso di incentrare il proprio menù sulla carne cruda, declinata in piatti anche molto differenti tra loro: dalla dadolata al sushi, dai rolls ai panini. Non tanto ristorante o bisteccheria, meglio bottega. Il locale si struttura come un posto intimo, in cui, come accade nelle proprie case, non si hanno dubbi in merito a cibo, compagnia e sul fatto che, per quanti ristoranti buonissimi ci siano, sarà comunque il "Posto" (no, la p maiuscola non è messa a caso). Garanzia di qualità e genuinità la Macelleria Caputo, perno di una lavorazione che strizza l'occhio all'essenziale, alla bellezza del passato e alle ricchezze nascoste nel proprio quartiere. Ambiente giovanile in cui la sapidità della carne viene mixata con la freschezza del vino, con ancora maggior convinzione in occasione delle frequenti degustazioni. Fassangue fa talmente sangue - stupido gioco di parole, lo so, concedetemelo - che ha fatto il "bis" in zona Celio.
Fassangue. Via delle Parme, 76/A – Roma. Tel. 0652728824

Se alla tradizione preferisci l’innovazione

Ricerca e innovazione sono le parole chiave di Beef Bazar, frutto di una vera maniacale indagine su ogni tipo di razza bovina. La sfida, oltre a far propri i migliori tagli in circolazione, è quella di offrire solamente carne di altissima qualità, cucinandola in stile gourmet. Situato in zona Prati, nella vecchia sede di un negozio di sport, il locale porta avanti dal 2018 un progetto gastronomico originale e mai banale, che si snoda su 700 metri quadrati di superficie elegantemente arredata. La stessa attenzione data alla carne è dedicata alla selezione dei vini, oggetto di studio per ricercare il miglior abbinamento possibile. Ambiente moderno ma non ingessato, staff giovane ed esperto, Beef Bazar è il posto giusto per trovare l'introvabile. Dal Kobe alla zebra, fino alla nostrana Fassona Piemontese, le proposte di cui si compone il menù attraversano praticamente l'intero globo terrestre. Mesi di lavoro sui fornitori e test "come se non ci fosse un domani" completano un mix ricco ma sempre coerente.
Beef Bazar. Via Germanico, 136 – Roma. Tel. 0669402150

A Ostiense per un pasto “scegli & mangia”

Il "Chianchiere" in lingua napoletana è il macellaio, inteso non solo come semplice venditore di carne, bensì come vero "artigiano del gusto". Parte da una storia di "maestria" nel creare prelibatezze la Chiancheria. Harburgeria, macelleria e gastronomia che svetta nel cuore del quartiere Ostiense, il suo progetto ristorativo è in grado di rispondere alle esigenze di ogni cliente. Il locale offre, infatti, un consumo veloce, una degustazione più completa o, ancora, un acquisto take-away. Street food e primi piatti, ma anche un ricchissimo bancone di carne in cui scegliere il taglio desiderato e, a ogni ora della mattina e della sera, vederlo cotto e pronto da addentare. Tutto ciò in un mix di sogno e realtà che raggiunge l'apice se chiama in causa il pane caldo firmato Roscioli, storico forno della Capitale e garanzia di qualità. Ok, a questo punto io vado, eh. A proposito, se non andate alla Chiancheria, la Chiancheria viene da voi. Come? Con la spesa online, a portata di sito!
Chiancheria Gourmet. Via Ostiense, 52 – Roma. Tel. 0694890461

Se vuoi cenare in una location da sogno

Una vera chicca del quartiere Parioli è Kilo, braceria che unisce alla maestria nel saper cucinare la carne una location da sogno. La struttura con soffitto a volte, il pavimento di fine Ottocento e l'arredo d'antiquariato si sposano alla perfezione con l'anima moderna e innovativa del locale. Il loro concept è quello di distinguersi, e lo fanno puntando sulla qualità e, in particolare, su una rigorosa quanto ampia selezione di manzi nazionali, danesi e scozzesi. Il menù replica la quasi maniacale cura del dettaglio che è di casa in quel di Kilo: agli ospiti la possibilità di scegliere tra succulentissimi hamburger e tagli con e senza osso. E ancora le famose "spade", proposte in tanti modi e tutti differenti tra loro. Una varietà che farebbe rimanere senza parole anche il cliente più capriccioso e (perennemente) insoddisfatto. Presenti ancora le specialità grigliate e i "tataki", una tecnica originaria del Giappone che permette di "sigillare" la parte esterna del taglio scelto. Perché quando si tratta di cose buone, non vogliamo perderci nulla.
Kilo Restaurant. Via Tirso, 30 – Roma. Tel. 0664781752

Se la carne deve “parlare” argentino

Tutte le strade portano al Gauchos se ti piace la carne, ma stravedi per quella argentina. Punto di riferimento per i carnivori romani che amano mangiare prodotti che parlino spagnolo. Poco da dire sulla protagonista del ristorante, la carne: succulenta e cucinata magistralmente, la materia prima è garanzia di bontà. Filetto, controfiletto e chi più ne ha, ne metta (tanto non va buttato, lo prometto). Griglia, e non solo: le empanadas preparano lo stomaco a una vera esplosione di sapori, una selezione di vini da far invidia a qualsiasi enoteca lo accompagnano. Il locale, che sorge in zona Boccea, ospita ogni sera una grande platea di clienti. L'ambiente è accogliente, lo staff cordiale, l'arredamento è elegante. Le luci soffuse - che rendono l'atmosfera rilassata e romantica allo stesso tempo - sono particolarmente apprezzate. Se poi non si ha tempo per fermarsi, ma non si rinuncia ai sapori, Guachos propone l'asporto e la consegna a domicilio. "Mogli e buoi dei paesi tuoi", ma se si parla di carne argentina, possiamo dire che male male non ci è andata.
Gauchos Ristoranti. Via Mattia Battistini, 606 – Roma. Tel. 0645428631

A Mostacciano per mangiare “in famiglia”

Il segreto di "Er Macellaio", in zona Mostacciano, è la famiglia. La loro è una storia lunga 80 anni, fatta di "avventure di bisnonni, nonni, padri, madri e fratelli". Amore e passione per la cucina il loro "slogan". E per quanto scontato possa sembrare a una prima letta, rimane di gran lunga l'arma più efficace. A questo si aggiunge la regina del menù, la carne. Si va dalla Fassona piemontese, Marchigiana, vacca rossa, Chianina per poi passare a quella giapponese e argentina. Si tratta di specialità talmente preziose che vengono custodite in un vero "caveau", a prova di selfie da parte dei clienti che, oltre a tramutarsi influencer di "ciccia" per una sera, possono ricavarne una bistecca a settimana (mica poco, eh). Vini, dolci e una carta composta da soli rhum: "Er Macellaio" ti fa sentire a casa, ma soprattutto te lo dice grazie a un'attenzione quasi spasmodica per i social: sui loro profili c'è praticamente tutto!
Er Macellaio. Viale Aurelio Galeppini 60/66 – Roma. Tel. 0652831571

Per fare i “fighi” in zona Nomentana

Conoscete un posto che si chiama "Figo"? Io sì, e all'inizio ci ho anche scherzato su, immaginando che il nome non potesse sposarsi con l'effettiva "fighezza" del locale. Poi mi sono rimangiata qualsiasi ipotesi (oltre a qualche chilo di carne). Sorge in zona Nomentana ed è uno di questi posti che ti rimane nel cuore. Sì, si mangia bene, tanta carne declinata nei modi più differenti: dal carpaccio al sushi, fino alle spade e a degli hamburger davvero maxi! Sì, l'atmosfera è elegante e intima, ma diventa anche più "a prova di baldoria" quando, nel pieno della serata, si alza il volume della musica. Sì, lo staff è gentile e in grado di esser d'aiuto nella scelta. Ma vogliamo parlare delle luci al neon? Colorate e "instagrammabili", sono disseminate per il perimetro del locale (anche nel bagno. Lo so, potevo evitarlo, ma non mi sembrava giusto nascondere un dettaglio così importante). "No filter, ma Figo", la scritta che accompagna l'istallazione luminosa più grande. Probabilmente dedicata ai clienti... ma Figo, fai il figo, dedicatela.
Figo Nomentana. Via Nomentana, 543 – Roma. Tel. 0697990781

Cibo a “caciara” a Castel Porziano 

Atmosfera giovanile e "caciarona" quella dell'Osteria La Bettola, trattoria romana & steak house che sorge a Castel Porziano. Il proprietario, Davide Boncompagni, propone piatti tipici della cucina romana, oltre a carne declinata in ogni modo. Interessante (ed è un eufemismo) la tagliata di manzo, ma non è da sottovalutare il battuto. O anche le tartare con purè, olio extra vergine d'oliva e pepe rosa. La carne viene custodita in quello che viene considerato un vero museo, tanto per far capire quanto a la "Bettola" sia considerata un'opera d'arte. Luogo scelto, spesso e volentieri, da vip e personaggi noti, fa da teatro a tavolate d'amici che si divertono all'insegna del buon cibo e dell'ottimo vino. Quasi dimenticavo: il locale vanta su un'ampia cantina perché - come dicono loro - "il vino è poesia imbottigliata". E come dargli torto.
Ristorante La Bettola. Viale di Castel Porziano, 367 – Roma. Tel. 065053927.

Foto da pagine Instagram dei locali
Foto copertina dalla pagina Instagram di Kilo @kiloroma

 

  • RISTORANTE DI CARNE

scritto da:

Elena Bravetti

Nata nel '95. Giornalista per passione, sognatrice a tempo pieno. Appassionata e determinata, amo conoscere e raccontare. Romantica da fare schifo, le dediche più tenere continuo a riservarle allo spritz e alla pizza, indiscutibilmente le mie debolezze".

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Enoturismo, è boom delle vacanze tra cantine e filari

La passione è tale che Airbnb ha lanciato tra le opzioni di soggiorno la soluzione “Vigneto”.

LEGGI.
×