Panettoni artigianali da menzione d'onore per questo Natale 2022

Pubblicato il 3 dicembre 2022 alle 08:23

Panettoni artigianali da menzione d'onore per questo Natale 2022

Il dolce di Natale per antonomasia, con o senza canditi, alto o basso, con cioccolato, fichi. Quelli che hanno trionfato a Re Panettone.

Il panettone, in lombardo panaton, nasce a Milano e la sua storia sfocia nella leggenda. "... Messer Ughetto degli Atellani, falconiere, abitava nella Contrada delle Grazie a Milano. Innamorato di Algisa, bellissima figlia di un fornaio, si fece assumere dal padre di lei come garzone e, per incrementare le vendite, provò a inventare un dolce: con la migliore farina del mulino impastò uova, burro, miele e uva sultanina. Poi infornò. Fu un successo strabiliante, tutti vollero assaggiare il nuovo pane e qualche tempo dopo i due giovani innamorati si sposarono e vissero felici e contenti..."


Che ci vogliate credere, o meno, il Panettone affonda le sue radici nel 1400, una ricetta che ha attraversato i secoli pressoché immutata, sempre amatissimo e sinonimo di Natale, feste, famiglia. A voi come piace? Glassato, senza canditi o uvetta, ripieno di crema, gelato o cioccolato? Per citare solo le varianti più apprezzate; ecco chi ha trionfato a Re Panettone 2022, la festa del dolce milanese, dove tutti i pasticcieri partecipanti devono conformarsi alla filosofia del “Tutto naturale, solo artigianale“.


I concorrenti sottoscrivono una dichiarazione che li impegna ad utilizzare esclusivamente ingredienti naturali e ad evitare in maniera accurata elementi additivi e i semilavorati, perché le caratteristiche dei prodotti artigianali di qualità sono la freschezza, la genuinità e l’originalità. Scopriamoli!

Categoria dedicata al Panettone Tradizionale

Fanno parte i prodotti realizzati secondo la ricetta classica. Questi devono avere un impasto realizzato con lievito madre, farina, burro, tuorli d’uovo, zucchero, uvette e canditi di agrumi e taglio a croce in cima. Bandite le glasse.

Primo posto è andato a: Ascolese, la boutique dei lievitati di San Valentino Torio (SA) del capo Pasticciere Fiorenzo Ascolese;

Al secondo posto, invece, si è posizionata la Pasticceria Slama di Ischia del capo Pasticciere Alessandro Slama;

Mentre sul terzo gradino del podio c’è la Pasticceria Mater di Salerno con il capo Pasticciere Nicola Guariglia.

Sezione dedicata ai Panettoni Creativi

La categoria che comprende i lievitati a base di pasta di panettone che poi possono avere qualunque struttura, forma e farcitura.

Al primo posto ha trionfato il panettone alghe e alici del Cantabrico della pasticceria I Marigliano. In questo caso il capo Pasticciere Alessandro Marigliano ha presentato una creazione con prodotti che richiamavano la Campania, sua terra di origine;

Al secondo posto si è posizionata la Pasticceria Elite di Vimercate (MI), con il panettone Pepas;

Al terzo posto, invece, è stato premiata la Pasticceria Mac Mahon Rampinelli di Milano con il panettone Dolce Autunno.


Foto dalla pagina Facebook di Re Panettone

  • NOTIZIE
  • NATALE

scritto da:

Mariagiovanna Bonesso

Una mamma tacco 12? Anche un paio di ballerine Prada vanno bene, ideali per (rin)correre (il pargolo). Non ho smesso di "fare cose e vedere gente", coltivare la mia passione per arte, design, fotografia e moda, of course. A sdoppiarmi ancora non riesco, ma un Hugo cocktail e un cigarillo Cohiba mi ridanno i superpoteri istantaneamente.

POTREBBE INTERESSARTI:

Carne alla brace mon amour: i consigli di uno chef per farla "al bacio"

Perché il freddo non arresterà la nostra voglia di grigliare.

LEGGI.
×