​Green Pass e mascherine: ecco tutte le novità dal 1° maggio

Pubblicato il 28 aprile 2022 alle 22:42

​Green Pass e mascherine: ecco tutte le novità dal 1° maggio

Si allentano ulteriormente, ma non saranno eliminate, le regole per la gestione della pandemia.

Un grande passo verso la normalità, ma sempre con grande attenzione e rispetto delle regole che ancora rimarranno. Per il bene comune. E’ un appello al senso civile quello a cui si affida il governo nel concederci la tanto sospirata libertà. Se non totale, comunque dal 1° maggio le maglie contro la pandemia si allenteranno di molto. Cosa cambia?

Nella serata di giovedì 28 aprile il Ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato l'ordinanza con cui dal 1 maggio si regolano le misure antiCovid. Le misure contenute nell'ordinanza riprendono l'emendamento al decreto Riaperture già approvato in giornata dalla commissione alla Camera.

In primis è confermata l’archiviazione di fatto del green pass e la limitazione dell’obbligo di mascherina al chiuso. Il certificato verde non sarà più richiesto per nessuna attività, ad eccezione delle visite in ospedale. 

Sul fronte delle mascherine al chiuso l’ordinanza del ministro della Salute Roberto Speranza proroga ancora fino al 15 giugno l’obbligo in alcuni luoghi pubblici (vedi sotto). Per le scuole l'uso delle mascherine fino a fine anno era già previsto. 

Green pass DOVE non sarà più richiesto dal 1° maggio

Nella sua forma “base” (vaccinazione, guarigione o tampone negativo) continuerà a essere necessario per i viaggi all’estero, ma non sarà più richiesto in Italia. Dal primo maggio, quindi, non servirà più il green pass rafforzato (ottenuto con vaccinazione o guarigione dal Covid) per frequentare palestre e piscine al chiuso, partecipare a feste e cerimonie, convegni e congressi, entrare in discoteche e sale da gioco, andare al cinema e a teatro. L’unica eccezione sono le visite in ospedale e Rsa, dove sarà necessario esibire il super green pass fino al 31 dicembre. Continuerà ad essere necessario per i viaggi all'estero. In compenso viene eliminato il Passenger Locator Form. 

Dal 1° maggio decade anche l’obbligo di green pass base per accedere al luogo di lavoro, consumare in bar e ristoranti al chiuso, salire su aerei, treni, traghetti e pullman intra-regionali, partecipare a concorsi pubblici, accedere alle mense, andare allo stadio e assistere a spettacoli teatrali e concerti all'aperto. 

DOVE resterà l’obbligo di mascherina

Il governo ha deciso di prorogare fino al 30 maggio l’obbligo di indossare la mascherina solo in alcuni luoghi al chiuso: 

1) Su tutti i mezzi di trasporto locali e nazionali; dai bus alle metro, dai treni regionali a quelli ad alta velocità fino agli aerei.

2) Nelle aule scolastiche dove gli studenti dai 6 anni in su dovranno continuare a indossarla fino a fine anno scolastico. 

3) Mascherina sempre necessaria in ospedali e Rsa.

4) Obbligo fino al 30 maggio anche nei cinema, nei teatri e per tutti gli spettacoli al chiuso come i concerti, nonché nei palazzetti dello sport e nelle discoteche (ad eccezione del momento del ballo).

E DOVE sarà eliminato...

Niente più obbligo di mascherina in bar e ristoranti al chiuso, negozi, centri commerciali e musei... anche se ne rimane raccomandato l'uso nei casi di potenziale assembramento.

E sui luoghi di lavoro?

Sui luoghi di lavoro privati invece si rimanda agli accordi tra datori di lavoro e sindacati (previsto un prossimo incontro il 4 maggio). Quindi fino a questo incontro rimangono in vigore le norme stabilite fino ad ora. La raccomandazione del governo è comunque quella di manternerne l'uso al chiuso. 


Credit foto nel testo e foto di copertina

  • NOTIZIE

scritto da:

Maggie Ferrari

I miei ricci parlano per me. Scatenata e bizzarra la notte, frenetica e in carriera di giorno. Toglietemi tutto ma non i miei apericena in centro e la malinconia del weekend, quando mi manca Milano.

POTREBBE INTERESSARTI:

​Guida Pane & Panettieri d’Italia 2023 del Gambero Rosso. Tutti i premiati

Presentata allo Spazio Field di Palazzo Brancaccio a Roma, la quarta edizione della guida Pane & Panettieri d’Italia del Gambero Rosso.

LEGGI.
×