​Il derby a tavola: dove vanno a cena i giocatori delle squadre di Milano

Pubblicato il 2 febbraio 2022

​Il derby a tavola: dove vanno a cena i giocatori delle squadre di Milano

A Milano si respira aria di derby. Sempre, a dire il vero. Ma il profumo è più forte quando San Siro si prepara alla sfida. Sabato 5 febbraio 2022 ore 18, giusto per essere precisi. Il conto alla rovescia è cominciato. E anche in questi strani tempi di mascherine e distanziamento, la stracittadina conserva sempre quel fascino che resta immutato nel tempo. Lo stesso di quando andavi allo stadio ore prima, per bere una birra con gli amici in attesa del fischio d’inizio. Il derby a Milano, non si gioca solo in campo, ma anche a tavola. Insomma, praticamente ovunque.

Dove vanno a mangiare i giocatori di Milan e Inter? Eh sì, anche per loro le abitudini sono un poco cambiate in questi due anni di aperture e chiusure dei ristoranti a ritmo di bollettini e decreti legge. Mettiamo un attimo da parte il Covid e facciamo un giro in quei ristoranti di Milano dove siamo certi di poter trovare qualche giocatore rossonero o nerazzurro seduto a tavola, oppure tra i proprietari, e magari davanti alla televisione. Ma mica per vedere il derby, quello sono pronti a giocarlo sull’erba (malconcia) del Meazza.

In Brera

Iniziamo il giro al Botinero, siamo in San Marco, Brera centro. Tra i proprietari del locale c’è l’ex capitano dell’Inter, Javier Zanetti, quindi è facile capire perché è una meta prediletta dei giocatori interisti, come Stefan de Vrij, Lautaro Javier Martínez e, prima che andasse a Parigi, anche Mauro Icardi. Specialità della casa: carne. Appena entri una sfilza di scarpine da calcio e qualche maglietta. L’aria è proprio quella perfetta da respirare prima del derby.
BOTINERO - via S. Marco 3, Milano - tel. 02.65560840

In viale Zara

Il Finger’s unisce l’estro della cucina brasiliana con il sushi nipponico. L’esperimento fusion riesce alla perfezione sin dal 2004 nella cucina di Roberto Okabe, un po’ come il proprietario e amico Clarence Seedorf ha fatto sul campo, vestendo le maglie di Inter prima e Milan poi. Negli anni è stato sempre un punto di riferimento per i giocatori (con consorti e fidanzate) sia del Milan che dell’Inter. Prima nella sede “storica” di corso Lodi, adesso in quella “più verde” del Finger’s Garden di via Keplero.
FINGER’S GARDEN - via Giovanni Keplero 2, Milano - tel. 02.606544

In stazione Centrale


Una decina di anni fa era la casa del Milan. Certo, era un Milan diverso, con Adriano Galliani che seduto da Giannino decideva quale giocatore compare nella sessione di calciomercato. Era il Milan di Silvio Berlusconi. Insomma, altri tempi. Ma se parliamo di locali dove poter incontrare i calciatori, sarà perché sono sempre stato molto nostalgico, ma non si può non passare “da Giannino”. In memoria dei tempi che furono. 
GIANNINO DAL 1899 - via Vittor Pisani 6, Milano - tel. 02.36519520

In Scalo Romana


A due passi dalla Fondazione Prada, nell’area dello scalo di Porta Romana, al centro di una riqualificazione non solo urbana ma anche culturale, c’è la Taverna Calabiana. Qui la specialità è la fiorentina alla brace cotta nel forno a legna e condita con olio, sale e pepe. Negli anni sono stato clienti affezionati Zanetti e Sneijder, sponda Inter e Muntari quando giocava nel Milan. Oggi è ancora un ristorante amato indistintamente da giocatori di Milan e Inter.
TAVERNA CALABIANA - via Arcivescovo Calabiana 3, Milano - tel. 393.9817906

In City Life

Tra i grattacieli di City Life, Lo Zenzero è l’indirizzo che mette d’accordo tutti: sia Milan che Inter. Questa è anche la soluzione preferita per posizionarsi davanti alla televisione e vedere la partita delle 18. Pare che Saelamaekers sia un fan della pizza col salamino piccante. Il ristorante propone una cucina calabrese, amata, a quanto si racconta, da Rebic e Ibra ma pure da Calhanoglu che, giusto per chiudere la rassegna, in fatto di derby è proprio uno che se ne intende.
LO ZENZERO - via Monte Amiata 4, Milano - tel. 02.48006343

Foto di copertina dalla Pagina Facebook di Finger's.

  • LOCALI PARTICOLARI

scritto da:

Fabrizio Arnhold

Il trucco per un buon aperitivo o una cena perfetta? Scegliere il posto giusto. Vi racconterò i miei locali preferiti, ma sempre con spirito critico, senza mai dimenticare che a Milano c’è tutto quello di cui si ha bisogno. Basta saper scegliere.

POTREBBE INTERESSARTI:

Enoturismo, è boom delle vacanze tra cantine e filari

La passione è tale che Airbnb ha lanciato tra le opzioni di soggiorno la soluzione “Vigneto”.

LEGGI.
×