Castagnole, frappe... Tutti i dolci da provare a Roma prima che il carnevale finisca

Pubblicato il 24 febbraio 2022

Castagnole, frappe... Tutti i dolci da provare a Roma prima che il carnevale finisca

Il carnevale mi è sempre piaciuto. Amo quella follia liberalizzata, gli scherzi,  i coriandoli e quella voglia di leggerezza che si impadronisce di chiunque. Una pausa di allegria generalizzata, di cui almeno una volta all’anno, tutti abbiamo tanto bisogno, e soprattutto in questi anni complicati. Adoro le maschere, le feste e i balli, il gioco delle identità nascoste o meglio “rivelate” da un costume, che scegliamo per riflettere forse meglio lati della nostra vera identità, ma anche per il gusto di sperimentare. Le origini del Carnevale sono molto antiche e a Roma risalgono addirittura ai Saturnali, ciclo di festività religiose dell'Antica Roma, dedicate all'insediamento nel tempio del titano Saturno e alla mitica età dell'oro. Festività caratterizzate da divertimento, balli, sacrifici, riti orgiastici e manco a farlo apposta, maschere. Certo a causa delle restrizioni anti-covid anche quest’anno il Carnevale sarà un po' sottotono rispetto al passato, ma non disperiamo, abbiamo tempo fino al 1° marzo per fare un po' di festa. E mentre i bambini già colorano piazze e strade con i loro costumi variopinti, a tutti noi orfani di feste in maschera, degne di questo nome, non resta che rifugiarci in pasticceria. Perchè? Ma per festeggiare, godendoci il simbolo più vero di questa festa: i dolci.  Fritti, croccanti, dolcissimi, opulenti questi irrinunciabili peccati di gola sono i soli in grado di salvare questo Carnevale forse poco festoso, ma ancora molto goloso. Castagnole, frappe, ravioli, bignè il loro profumo inebriante e il loro gusto travolgente, è in grado di svoltarti davvero la giornata, portando gioia in ogni dove e ad ogni età. E se non sai dove andare a comprare i dolci di carnevale a Roma eccoti 10 indirizzi da provare subito tra dolci della tradizione, tecniche innovative, sperimentazioni all’avanguardia e idee originali.

Castagnole al cacao e zeppole alla crema di amarena a Casal Bertone


Nel cuore di Casal Bertone, c'è una pasticceria che ti conquisterà per la qualità e la digeribilità dei suoi dolci di carnevale. E' Zucchero & Cannella il laboratorio artigianale della brava Valentina Santangelo, che grazie a una serie di ricette di famiglia e al suo estro, crea con passione ogni giorno prelibatezze memorabili. E a Carnevale super se stessa, con le sue deliziose castagnole classiche e le frappe (fritte o al forno): rustiche, croccanti, leggerissime, “sanno di casa”. Disponibili anche con impasto al cacao oppure aromatizzate al marsala, sono un capolavoro di bontà. Da non mancare le Zeppole ripiene di crema all’amarena, una goduria assoluta, che come le castagnole al cacao, altra invenzione "geniale" di Valentina, non troverai altrove. Consigliati anche i bignè di S. Giuseppe, e i mini bignè fritti ricolmi di ricotta o crema chantilly: irresisitibili.
Piazza di Santa Maria Consolatrice, 12/E, Roma Tel.3803631535

Castagnole e Frappe dal Forno gourmet a Trastevere


A pochi passi da Campo de’ Fiori, Roscioli è il forno di riferimento dei gourmand romani. Regno assoluto del pane e della pizza, anche sul fronte dolci di carnevale regala attimi di puro godimento da ben tre generazioni. In questo periodo qui si possono gustare friabili frappe classiche, e poi castagnole in diverse declinazioni: semplici, all’alchermes, al limone, ripiene di ricotta, crema pasticcera o cioccolato. Semplicemente superlative! Ma vi aspettano anche soffici bignè stracarichi di crema e zeppole in stile tradizionale. E li puoi assaggiare tutti, sia presso l’Antico Forno a via dei Chiavari, che al Caffè Roscioli in piazza Benedetto Cairoli.
Via dei Chiavari, 34. Tel. 06.6864045

Gluten free e non solo all’ Appio-San Giovanni


In questo storico indirizzo a via Appia il carnevale è una cosa seria e anche un celiaco può commettere peccati di gola impossibili altrove. Napoleoni infatti è famosa perché da sempre accanto alla pasticceria tradizionale propone una vasta gamma di dolci senza glutine. L’offerta è vastissima: frappe tradizionali o al cacao, glassate al miele, con cioccolato o nutella, castagnole semplici o ripiene di ricotta, crema, nutella, crema al limone, all’arancia o al mandarino, ravioli farciti con ricotta e gocce di cioccolato o con ricotta e amarene, bignè di San Giuseppe e zeppole crema e amarene. E ovviamente non possono mancare frappe e castagnole gluten-free.
Via Appia Nuova, 592. Tel. 06.7804727

Classici intramontabili a Monteverde


Esistono dei classici che non passano mai di moda, a Monteverde nei pressi di Piazza Scotti Cristalli di zucchero è da anni uno di questi. Un indirizzo top famoso a Monteverde nuovo e non solo, per la sua alta pasticceria. Tra lievitati per la colazione, torte mozzafiato, leziosi mignon e squisite monoporzioni è il paradiso, dove sfogare ogni dolce fantasia. A Carnevale la fantasia si traduce in fragrantissime frappe fritte, al miele o al cioccolato e castagnole classiche coperte di zucchero disponibili anche aromatizzate al rum. E come resistere ai loro soffici bignè di san giuseppe( fritti o al forno), oltre che ai tradizionali tortelli fritti con ripieno di uvetta e pezzetti di mela che si sciolgono in bocca.
Via di Val Tellina 114, Roma, Tel 06.58230323

Il carnevale a Ostiense


La famiglia Andreotti dal 1931 allieta i palati dei romani con i suoi dolci sopraffini. Celebre per maritozzi e cornetti, questa storica pasticceria sforna quotidianamente dolci di carnevale epici. Le frappe, croccanti e leggere, si possono gustare sia fritte che al forno. Eccellenti varianti: miele all’arancia e cannella, miele al limone con pinoli tostati, miele al pistacchio con granella di pistacchio e con glassa di cioccolato. Le castagnole sono da sballo: sia classiche sia farcite, con ricotta al rum, ricotta e nutella, o crema al pistacchio. E come rinunciare alle zeppole? Impossibile! Soprattutto alle loro: fritte, leggere, ricche di crema. Puoi scegliere tra quelle con le amarene sciroppate, quelle con confettura, quelle mela e cannella, crema al limone o ricotta e cioccolato.
Via Ostiense, 54b. Tel. 06.5750773

Bignè e Frappe al miele a Montemario


La pasticceria del bistrot Con.tro a Montemario è sempre una certezza. Per carnevale l’abilissimo pastry chef Andrea Fiori, lievitista di caratura internazionale, prepara una gamma di dolcezze da perdere la testa. Le tipiche frappe qui le puoi gustare al miele, ma ti consiglio anche le castagnole sia semplici spolverizzate con lo zucchero, sia aromatizzate all’alchermes. I più golosi opteranno invece per i mini bignè fritti: uno, tira l’altro. E se non basta ecco anche fragranti bignè fritti (grandi) con ricotta o crema pasticcera, e deliziose zeppole tradizionali con le amarene sciroppate in cima.
via dell’acquedotto del Peschiera 156, Roma. Tel.0620976987

Frappe e castagnole millegusti a Viale Regina Margherita


A viale Regina Margherita dici “dolci“ e dici “Gruè”. La pasticceria della premiata ditta Venanzi- Boccanera a Carnevale trabocca di castagnole fritte, che si distinguono per leggerezza e fantasia. Le puoi gustare ripiene di crema pasticcera alla vaniglia; crema chantilly alla vaniglia; cioccolato fondente; crema al pistacchio Bronte Dop; zabaione al Marsala Terre Arse Florio (15 anni); e persino al tiramisù. Le frappe le propongono classiche con zucchero a velo oppure ricoperte con cioccolata fondente. Croccanti, leggere, profumate ciò che le rende speciali è un impasto delicato e sottilissimo a base di burro e vaniglia di qualità. Ma la novità del Carnevale 2022 sono le ciambelline fritte, preparate a partire da un impasto simile a quello del bignè e proposte sia semplici che con crema pasticciera.
Viale Regina Margherita, 95, Roma.Tel.06 841 2220 

I churros "di carnevale" a Prenestina


Alla pasticceria D’Antoni il carnevale è una vera festa per il palato, e si festeggia con un tocco di novità che viene da lontano. Come? Con i tipici churros spagnoli, serviti con tre salse tutte da provare (al caramello, al cioccolato o alla crema). Largo spazio pure per la tradizione con le castagnole, leggermente bagnate al rum; le classiche frappe al forno (ricoperte pure con cioccolato fondente) o fritte (da arricchire volendo con miele e zuccherini colorati). E sempre nel solco della tradizione, ma in questo caso veneta, ci sono le frittelle: realizzate a partire da una pasta choux, profumata al rum o al marsala, e ripiene di uvetta macerata nel rum e cubetti di mela. Infine da non perdere le mezzelune di pasta frolla ripiene di ricotta e uvetta, squisite pure nella variante a base di ricotta e gocce di cioccolato fondente.
Via Dino Penazzato 83, Roma.  Tel. 06 259 3441.

Ravioli fritti al Tuscolano


In zona Tuscolana La Pasticceria Fortunato è un’istituzione:dal 1961 questa pasticceria napoletana a Roma non ha rivali ed è rinomata per il suo babà e le sue pastiere. In questi giorni da queste parti si friggono a getto continuo dolci di carnevale golosissimi. Innazitutto qui le frappe sono un must: frappe fritte, frappe al forno, frappe con la nutella e ci sono pure quelle alla crema al pistacchio e quelle con miele e zuccherini colorati. Anche le  castagnole sono proposte in vari modi: fritte, al forno, con la crema pasticcera e con il cioccolato. Meno famosi degli altri dolci tradizionali ma ugualmente irresistibili, i loro ravioli fritti: estremamente friabili fuori ti ammaliano con un tenero ripieno di ricotta profumata. Imprescindibili infine le zeppole, con una crema aromatizzata al limone da applauso, e i bignè con uno zabaione che vi farà commuovere.

"Frappalandia"a Ostia


Impossibile non citare un luogo che ormai è quasi un luogo di culto per gli amanti del genere, un vero tempio del dolce carnascialesco per eccellenza: la frappa. Lo è al punto che a carnevale è aperto solo a questo scopo: friggere infinite quantità di frappe con cui appagare orde di clienti golosi, che si accalcano fuori dalle sue vetrine per accaparrarsi i mitici dolcetti di carnevale. Le frappe della Pasticceria Simona ad Ostia sono una vera opera d' arte: perciò si fa la fila ed è possibile acquistare massimo 1 kg di frappe a persona. Fritte e ultrasottili, vengono arrotolate come girelle croccanti. Le trovi ricoperte di zucchero a velo o di miele. E visto che ci stanno, qui fanno pure delle castagnole degne di nota, vuote o ripiene di crema pasticcera.
Via delle Repubbliche Marinare 50, Lido di Ostia

Foto di copertina di Pasticceria Simona
Foto interne dalle pagine Fb dei rispettivi locali 

  • PASTICCERIA
  • SWEET HOUR

scritto da:

Valentina Franci

Giornalista freelance, romana e sommellier Fis, scrivo da anni su varie testate enogastronomiche online, tra cui Mangia&Bevi. Ho iniziato occupandomi di cultura, spettacoli, viaggi. Folgorata dalla cucina gourmet, sono un'edonista che esplora il mondo in punta di forchetta e ve lo racconta.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

I migliori 10 vini al mondo 2022 secondo Wine Spectator

Anche tre vini italiani nella top ten.

LEGGI.
×