La trasformazione del Balnearea, dai beach party di 20 anni fa al relax più assoluto

Pubblicato il 17 maggio 2022

La trasformazione del Balnearea, dai beach party di 20 anni fa al relax più assoluto

Dei beach party dove si metteva musica a palla e la gente si scatenava in riva al mare è rimasto solo un piacevolissimo ricordo, perché oggi, a distanza di 20 anni dalla sua prima apparizione sui nostri schermi, il Balnearea ha una veste totalmente diversa, ma altrettanto intrigante.
Del resto la sua forza e la chiave del suo successo sta proprio nell’essersi saputa rinnovare dettando mode e tendenze da un lato, seguendo le esigenze della clientela e mantenendo standard di qualità sempre altissimi dall’altro, in qualsivoglia situazione e contesto.


C’è poi da dire che anche la splendida location, a pochi passi dai famosi laghi Alimini e incastonato come un diamante in uno splendido scenario salentino, tra il mare cristallino e una vasta pineta mediterranea, ha giocato un ruolo determinante.
Abbiamo incontrato Gianfranco Congedo, uno dei soci fondatori del lido più frequentato del Salento e con lui abbiamo parlato dei tempi che furono, della situazione attuale e dei progetti futuri. Sì, perché Balnearea, che è sempre stata una grande famiglia, non ha alcuna intenzione di fermarsi e di cedere il titolo di punto di ritrovo più frequentato della Costa Adriatica.


Intervista a Gianfranco Congedo, uno dei soci del Balnearea Beach & Restaurant, insieme a Daniela Mascello, Annarita Mascello e Luigi Simione.

È un posto tanto bello da togliere il fiato, che tutti ammirano e apprezzano con occhi luccicanti. Dì la verità, non appena l’hai visto te ne sei innamorato.

Sì, è così. Ricordo come fosse ieri il giorno in cui con mia moglie, mia cognata e mio cognato, dopo aver posato gli occhi su questo paradiso in terra, abbiamo deciso di dare vita a Balnearea, un format innovativo di vivere un’area di balneazione. Era l’estate 2002.

Non esistevano all’epoca strutture simili?

Assolutamente no. C’era qualche lido, ma nessuno aveva format, servizi e ospitalità che offriva Balnearea. Differenziarci, infatti, è sempre stato uno dei nostri obiettivi principali.

Come definiresti oggi Balnearea?

Non vogliamo identificarci in un lido, non vogliamo essere un bagno e nemmeno uno stabilimento, ma un’area destinata alla balneazione, con l’aggiunta di servizi unici e a trecentosessanta gradi che soddisfano ogni esigenza. Un concetto innovativo da vent’anni, proprio grazie alla sua continua evoluzione.

Dai beach party al relax assoluto e, naturalmente, a una particolare attenzione a distanziamenti e normative anti contagio…

Esatto. Il fatto di saperci adattare al periodo storico e di porre una particolare attenzione nell’organizzazione degli spazi e delle attività ha resto la nostra struttura ancor più apprezzata e ricercata. Se vent’anni fa l’obiettivo primario era quello di creare del movimento musicale in riva al mare del Salento con ospiti importanti di caratura internazionale, al giorno d’oggi quella del Balnearea è una clientela più esigente non solo dal punto di vista musicale. Per questo abbiamo ampliato la nostra rosa di servizi e puntato all’esclusività. Non abbiamo più un dj in spiaggia, bensì un selezionatore musicale, che non dà la sua impronta, bensì segue l’onda e il gusto della clientela stessa, che cambia quotidianamente, ma che perlopiù apprezza lounge, chillout piuttosto che musica italiana rivisitata, ma sempre in chiave melodica.

Per rilassarsi non c'è niente di meglio di una giornata in riva al mare in compagnia di ottima musica, cibo gourmet e qualcosa di buono da sorseggiare…

Balnearea Beach & Restaurant risponde appieno a quelle che non sono solo i tuoi “desideri”, ma anche quelli della nostra clientela tipo. Oltre alla zona privè, dove prendere il sole in riva al mare in totale tranquillità, sotto palmizi, gazebo o su maxi lettoni, infatti, non manca un servizio di ristorazione di alto livello. Il ristorante à la carte propone una cucina raffinata e gourmet, prevalentemente di mare, che rivisita la tradizione in maniera impeccabile, affiancato da una sushi terrace dove fare aperitivo al calar del sole. Ci sono poi self – service, rosticceria, pizzeria e via dicendo. Ovviamente non manca un’importante selezione di vini e cocktails. Basta chiedere e ti sarà dato.

Novità 2022: nuovo look, aumento di comfort e attenzione ai dettagli e, non da ultima, la convenzione con un centro benessere sportivo. Di cosa si tratta?

Recentemente la famiglia Balnearea si è ingrandita con un nuovo progetto dedicato allo stare bene e in salute, realizzando un attrezzato e moderno centro sportivo a Castrignano dei Greci, comprensivo di cinque campi da padel con istruttore interno e organizzatore di match, una zona palestra e un intero polo benessere con criosauna, crioterapia, bagno turco, idromassaggio e via dicendo. Per tutti i clienti del beach club sono attive interessanti promozioni e scontistiche riservate.

Infine continua anche la sinergia e il bellissimo rapporto con l’Amministrazione Comunale di Otranto, che da sempre ha colto l’importanza strategica del vostro locale e si è impegnata a darvi sostegno…

Sì. Ci tengo a dire che l’Amministrazione Comunale negli anni si è sempre dimostrata molto attenta alle esigenze del nostro litorale, sviluppando collaborazioni proficue a tutela di questo habitat meraviglioso.



 

  • INTERVISTA

scritto da:

Laura Sorlini

Vanta un’esperienza giornalistica competente e versatile maturata in anni di redazione. Appassionata di enogastronomia e turismo e sommelier, è alla continua ricerca di aspetti ed eventi da raccontare nelle rubriche che cura periodicamente per alcune delle più autorevoli riviste di settore.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Enoturismo, è boom delle vacanze tra cantine e filari

La passione è tale che Airbnb ha lanciato tra le opzioni di soggiorno la soluzione “Vigneto”.

LEGGI.
×