Ti spiego dove andare a mangiare il pesce crudo a Padova e dintorni

Pubblicato il 17 marzo 2022

Ti spiego dove andare a mangiare il pesce crudo a Padova e dintorni

Oscar Wilde pare abbia detto: “Ho dei gusti semplicissimi; mi accontento sempre del meglio”.
Ma chissà se si riferiva ai ristorantini di pesce crudo del padovano.
Qui, nel dubbio, qualche propostina niente male!

A Due Carrare

Francesco è uno chef giovanissimo e anche un proprietario attento. A cosa? Alla scelta della materia prima, alla sua necessità di lavorarla con attenzione e cura ma anche con qualche guizzo di fantasia ogni tanto. Francesco è il cuore, la mente e le mani di Letizia Gourmet un ristorantino di specialità pesce sito tra il centro di Padova e Monselice. Un ristorante, questo, che è il risultato di tutti gli anni spesi a far gavetta in Italia e all’estero e che oggi rappresenta un porto sicuro, una sala di lavoro dove sperimentare e mettere tutto sé stesso. Come? Con un pesce fresco che arriva dal mercato ittico locale, e delle primizie di stagione che spesso sono quasi a km0. La specialità di Letizia Gourmet? Sua maestà il crudo di pesce. Scampi, gamberi, mazzancolle, canocchie, capesante o canestrelli. Il tutto accompagnato da una cantina vini che non lesina sulle chicche vere.
Ristorante Letizia Gourmet, Via dei Donatori di Sangue 2, Due Carrare (PD) – Tel. 049525777

In Riviera Tiso

Elena, la proprietaria ma anche il cuore del Ristorante Ai Navigli in pieno centro di Padova, sa fare il suo lavoro e lo sa fare bene. Non un vanto questo, ma una grande responsabilità nei confronti dei suoi clienti che sempre coccolati, accolti e sfamati, da lei e dal suo locale si aspettano sempre molto. Dove però in tanti potrebbero fallire, lei non lo fa e anzi, usa questa incredibile “asticella alta” per offrire sempre più, sempre meglio, sempre bene. Il risultato? È un locale che ti fa venire sempre voglia di festeggiare, di essere innamorato dell’amore, del cibo o della vita – scegli tu – con la lentezza di chi sa che per le cose buone, ci si deve anche concedere il giusto tempo. Ecco, qui, telefoni in borsa che a parlare basta il piatto, ed Elena in sottofondo a raccontarlo. Qui il pesce crudo non è solo una portata, ma è anche un intero menù degustazione: lasciati cullare!
Ristorante Ai Navigli, Riviera Tiso 11, Padova – Tel. 0498364060

In Via Tommaseo

Che sia una occasione particolarmente romantica, un pranzo aziendale o un compleanno con gli amici di sempre, il ristorante di pesce Zafferano è sempre lì pronto ad attenderti. Perché? Perché questo sanno fare e questo fanno: sfamano con garbo, gusto e attenzione i padovani. Il locale è elegante, formale ma mai impostato e il menù è un tripudio e un’ode al mare tutto. Aragoste di Alghero o astici nostrani? A te la scelta. Il Gran crudo “alla Ugo” poi, un piatto che merita di esser provato, di cui io non darò nessun tipo di anticipazioni!
Ristorante Zafferano, Via Niccolò Tommaseo 67, Padova – Tel. 0498079389

In Via Santa Rita

Un bel bistrot contemporaneo, un arredo curato ed elegante ma che apre le sue porte a tutti: a tutti coloro che hanno fame però! Siamo da Simon’s Bistrot, un localino del centro città di recente apertura che ha fatto della semplicità la sua carta vincente. Una semplicità che si trova nel menù come nel servizio, che però mai manca di preparazione e qualche pazzia creativa. La specialità del locale? Ovviamente l’ingrediente di mare. Possibiltà di scegliere tra menù alla carta o menù degustazione ma in entrambi i casi qui c’è un solo credo: ill gran crudo di pesce: scampi, gamberi rossi, gamberi viola, tartare di tonno, capasanta, seppie di Sicilia e salmone. Una bella bolla per accompagnare e il gioco è fatto, no?
Simon’s Bistrot, Via Santa Rita 5, Padova – Tel. 049756256

Sotto il Salone

Uno scampetto crudo servito direttamente dal banco, un calice di bianco, gli amici di sempre e la pazzesca e ineguagliabile atmosfera che si ha Sotto il Salone. No, non è l’inizio di una poesia ma quello di un aperitivo da Pescheria dello Chef, l’amatissima pescheria e gastronomia del centro città; meta di tantissimi giovani che soprattutto nel weekend amano concedersi il lusso di un bel crudo da condividere prima di andare a cena. Qui scampi, gamberi rossi di Mazara, ostriche bretoni o mignon di tartarine di tonno sono servite fresche e subito per esser gustate. Meglio di così, cosa c’è? Vuoi fare la tua sporca figura con gli ospiti a cena? Ordina qui tutto il necessario, anche piatti già pronti! Ps. I consigli del banco, sono gratis e utilissimi.
Pescheria dello Chef, Sotto il Salone 6/7, Padova – Tel. 3477383367

In Ghetto

Un ristorante di pesce ma anche un incredibile wine bar che sa fare entrambe le cose e le sa fare bene. Una cucina aperta sia a pranzo che a cena, ma un bar che apre molto prima perché si sa, l’aperitivo a Padova non ha orari. Il mio mai più senza? Spaghetti alla chitarra, gambero rosso, caviale al nero, pistacchio, burrata e limone semicandito. O se proprio proprio è uno stuzzichino quello che cerchi: ostriche e scampetti e un calice a tua scelta. Indeciso? Fatti guidare, qui ne sanno a pacchi!
Enotavola Pino, Via dell’Arco 37, Padova – Tel. 0498762385

Ad Albignasego

Il Baretto è per me un posto del cuore, che ricorderò sempre con piacere in quanto è l’unico locale ad esser riuscito nella incredibile impresa di far mangiare del pesce crudo a mia nonna. Ricordo ancora la sua faccia all’arrivo di un incredibile piattone di ghiaccio, scampi, ostriche, gamberi e tartarine sul tavolo; un tripudio di colori e profumi che ahimè nemmeno lei – nonna veneta cresciuta a pane e ragù – è riuscita a rifiutare. Il locale è piccolino piccolino, i coperti pochi ma giusti anche per una piccola rimpatriata di famiglia, il servizio amichevole e molto simpatico e il menù è incredibile. Se i crudi poi, sono buoni, i carpacci sono ancora meglio. Niente male anche la cantina vini, un po’ per tutte le tasche un po’ per tutti i gusti!
Il Baretto, Via Europa 6, Albignasego (PD) – Tel. 0498625019

A Legnaro

Piatti classici, ma anche un menù del giorno sempre originale e fresco: questa l’offerta del ristorante di pesce di Legnaro Acquamatta. Qui infinite sono le possibilità per degustare sua maestà il frutto di Nettuno. Degustazione di ostriche, scampetti crudi, gamebroni rossi di Mazzara del Vallo, tartare di tonno con olive taggiasche, basilico e spuma di bufala, o tartare di scampi e fragole (una goduria). Voglia zero di scegliere ma tanta fame? Piatto di gran misto di crudi e via andare. Ma il vero piatto pazzesco del locale? Sicuramente il carpaccio di scampetti marinato in Evo e peep verde. Il locale poi, si sta anche rifacendo il look, e che look!
Acquamatta, Via Vittorio Emanuele II 65, Padova – Tel. 049641050
 
 
 
Foto interne reperite nelle rispettive pagine social dei locali.
Foto di copertina di Ristorante Ai Navigli. 
 
 

  • TENDENZE FOODIES

scritto da:

Anna Iraci

Nata a Padova qualche anno fa, appassionata di film gialli e pizza diavola, meglio se assieme. Giocatrice di pallavolo nel tempo libero e, nel restante, campionessa di pisolini. Saltuariamente (anche) studentessa. Da grande voglio scrivere, ma siccome essere grande è una rottura, intanto bevo Gin&Tonic. Con il Tanqueray però.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

10 consigli per un’estate sostenibile e contro lo spreco di cibo

Se lo spreco alimentare venisse ridotto del 50% entro il 2100, si potrebbe rimanere nel target di un aumento delle temperature di 2°C.

LEGGI.
×